Imported LayersCHIUDI PANNELLOVARIETÅ copyARROW DOWN

Trasferimento dei Servizi di Pagamento

In osservanza all’art. 2 del d.l. 24 gennaio 2015 n. 3, convertito, con modificazioni, in Legge 24 marzo 2015 n. 33, Banca IFIS Spa dà la possibilità ai Clienti contomax di trasferire in tutto o in parte sul proprio conto corrente contomax i servizi di pagamento attivi e/o le somme disponibili su un conto che il Cliente detiene presso un altro Prestatore di Servizi di Pagamento (ad esempio un’altra Banca); oltre al trasferimento, il Cliente può richiedere anche la chiusura del conto originario. In ogni caso, il trasferimento su contomax dei servizi di pagamento attivi su un altro conto è possibile se tali servizi sono previsti da contomax.

Pertanto, se un Cliente contomax vuole trasferire in tutto o in parte sul conto corrente contomax i servizi di pagamento attivi e/o le somme disponibili su un altro conto, deve compilare e sottoscrivere con firma in originale o con firma digitale gli appositi moduli di richiesta, disponibili all’interno dell’Area Riservata contomax alla voce Moduli – Trasferimento dei servizi di pagamento.

I moduli devono essere inviati a Banca IFIS, firmati in originale, tramite lettera raccomandata A.R. all’indirizzo “Servizio Clienti contomax – Via Terraglio, 63 – 20174 Mestre – Venezia (VE)” o via P.E.C., corredata da firma digitale, all’indirizzo contomax@bancaifis.legalmail.it oppure recandosi fisicamente presso una delle filiali di Banca IFIS.

I tempi massimi di trasferimento dei servizi di pagamento e/o delle somme disponibili (con o senza chiusura del conto originario) sono pari a dodici giornate operative, decorrenti dalla data di ricezione, da parte di Banca IFIS, del modulo di richiesta.

Non potranno essere trasferiti in maniera automatica su contomax eventuali addebiti diretti per i quali l’altro Prestatore di Servizi di Pagamento abbia accordato al beneficiario e al Cliente la garanzia di pro-soluto sulle richieste di addebito (ad esempio il servizio Telepass). In questo caso, l’altro Prestatore di Servizi di Pagamento comunicherà a Banca IFIS la presenza di questa tipologia di servizi sul conto originario e Banca IFIS, quindi, comunicherà al Cliente che tali operazioni non sono state attivate su contomax; in questo modo, grazie alle informazioni fornite dalla Banca, il Cliente potrà procedere alla revoca di tali ordini di addebito sul conto originario e all’attivazione di servizi analoghi su contomax.

Per ogni ulteriore informazione è possibile contattare il Servizio Clienti contomax.